Chi già mi conosce sà bene che la cosa che più mi emoziona in questa vita è viaggiare. Cos’è il viaggio secondo me? Bé innanzitutto è la scoperta di se stessi! Passiamo intere giornate a vivere secondo ritmi preimpostati, senza essere liberi di dare sfogo ai propri istinti, arraffarli a piene mani come un bambino affonda le mani in una giara piena di caramelle. 

Amo sentirmi libera di sguinzagliare i miei sensi, ascoltare i miei ritmi e viziare i miei gusti. Sono quel tipo di persona che non andrà mai a mangiare in un ristorante italiano dall’altra parte del mondo né tantomeno si chiuderebbe in un villaggio turistico senza aver modo di esplorare la vera essenza del posto che visita.

Ogni luogo, con i suoi pro e i suoi contro ha tanto da insegnare, e si, sembrerà anche una frase fatta, ma per me, ma il mondo, è davvero la migliore scuola che possa esserci.

 Mi definisco una viaggiatrice più che una turista, questo perchè non vado matta per i tour organizzati e i luoghi troppo commerciali.

Preferisco di gran lunga allontanarmi dai classici itinerari ed andare a scoprire quegli scorci ancora inesplorati. La mia compagna di viaggio è una nikon D7200 e il mio recente amore un DJI MAVIC PRO. La fotografia è un’altra fetta importante del mio essere, un’altra grande passione che si mescola perfettamente con la passione per i viaggi.

I viaggi on the road sono i miei preferiti: un mezzo di trasporto, cartina alla mano, macchina fotografica e poco altro. Quando sono a casa, nei giorni liberi, prendo la tendina e mi avventuro su per le montagne della mia valle. I miei viaggi nel cassetto? La Mongolia a cavallo, L’Alaska e il Coast to Coast americano.

Close