Firenze è una città magica, un museo a cielo aperto. Crocevia di artisti e architetti che la rendono preziosa come uno scrigno che custodisce le radici artistiche della nostra cultura. 

Quanto amavo storia dell’arte.
Mi ricordo la mia prima lezione con la maestra Anna. Quel momento in cui ho capito che dietro ogni opera c’erano anni di lavoro di passioni di storie, quando del resto tutto poteva sembrare così semplice se con i colori potevo giocare anche io.


Da quel momento in poi vedevo in maniera diversa tutto ciò che mi circondava.

I miei occhi avevano imparato a leggere le facciate delle chiese, i quadri, le sculture. Osservavo i dettagli e cercavo di capire la chiave di lettura. Perché è questo che la maestra Anna mi aveva insegnato.


Avevo imparato a leggere l’arte.


Firenze è una città magica, un museo a cielo aperto. Crocevia di artisti e architetti che la rendono preziosa come uno scrigno che custodisce le radici artistiche della nostra cultura.



Cosa vedere a Firenze? 


Piazza del Duomo

cosa-vedereafirenze-9


Piazza del Duomo, il cuore di Firenze! Qui si erge il magnifico Duomo, o Cattedrale di Santa Maria del Fiore con la sua famosa cupola del Brunelleschi.


Salendo in cima alla cupola potrete godere di un panorama unico su Firenze, si sale mediante a piedi mediante una stretta scala di 463 scalini. L’entrata è dalla Porta della Mandorla del Duomo (lato nord).
La prenotazione per l’ingresso alla Cupola è obbligatoria.


Il Battistero sorge davanti all’ampia facciata del Duomo. Costruito in pianta ottagonale, il battistero presenta il classico rivestimento “Romantico fiorentino” in marmo bianco di Carrara e verde di Prato.
A spezzare le geometrie marmoree ci pensano le tre porte bronzee tra cui la celebre Porta del Paradiso, raffigurante varie scene dell’Antico Testamento.


Santa Croce

cosa-vedereafirenze-14


Tra i vicoli del centro all’improvviso si apre questa piazza che viene interamente occupata dalla Basilica Santa Croce, bella indipendente da ciò che offre all’interno .

Vari stili si intrecciano dal gotico in avanti.

Simbolo prestigioso di Firenze, Santa Croce fu il luogo d’incontro di umanisti, scienziati, teologi che contribuirono fortemente alla creazione dell’identità fiorentina tra il medioevo e il rinascimento.


La chiesa di Santa Croce è il “tempio dell’itale glorie” come disse Foscolo, in quanto in essa vi sono sepolti personaggi quali Galileo, Michelangelo, lo stesso Foscolo, Alfieri, Machiavelli, Rossini e Leon Battista Alberti ed è uno dei più begli esempi di gotico italiano.


Bellissimo l’altare nella sua semplicità. La parte museale offre affreschi, dipinti e ricordi da San Francesco in poi. Appena all’esterno il cortile ideato dal Brunelleschi e la cappella de’ pazzi completano il percorso del complesso monumentale lasciando senza parole .


Piazza della Signoria

cosa-vedereafirenze-11


Qui troverete l’imponente Palazzo Vecchio, sede attuale del comune cittadino e museo.

Alla destra di Palazzo Vecchio potete ammirare l’affascinante Loggia dei Lanzi, dove sono collocate alcune statue famose, come il Perseo di Benvenuto Cellini.


In Piazza della Signoria si trova la Fontana del Nettuno di Ammannati ed il monumento di Cosimo I del Giambologna.


Lungo il percorso, in via Calzaiuoli, potrete ammirare la Chiesa di Orsanmichele,dalla particolare struttura architettonica e le statue che adornano la sua facciata, opere di grandi artisti come Donatello, Ghiberti e Verrocchio.



La Galleria degli Uffizi

cosa-vedere-a-firenze


A pochi passi da Palazzo Vecchio troverete la Galleria degli Uffizi , uno dei musei italiani più famosi, noto per la vasta collezione di opere dell’epoca rinascimentale, come l’Allegoria della Primavera e la Nascita di Venere del Botticelli, solo per citare due dei capolavori più famosi.


Se intendete visitare gli Uffizi,  vi consigliamo vivamente di prenotare i biglietti in anticipo, evitando di perdere tempo nella lunga fila per l’entrata al museo.

 


Ponte Vecchio

cosa-vedereafirenze-12

 

Il Ponte Vecchio è uno dei simboli di Firenze, a metà strada tra la Galleria degli Uffizi e Palazzo Vecchio (uniti dal stupendo Corridoio Vasariano che passa proprio sopra le teste dei turisti affacciati sul Ponte).


Una particolarità del ponte sono le botteghe artigiane – un tempo macellerie, oggi raffinate gioiellerie – che fiancheggiano la strada ma si interrompono al centro del ponte per far spazio a due ampie terrazze panoramiche.


Giardino di Boboli

cosa-vedereafirenze-8


Questa meraviglia è nascosta dentro le mura di Palazzo Pitti, e non poteva certo mancare nella lista delle cose da vedere a Firenze.


Se è una giornata di sole è bello percorrere l’infinito parco e i suoi viali, sostare lungo gli specchi d’acqua e ammirare le sculture e architetture disseminate qua e là.


Il giardino è immenso e spettacolare. Si gode di un panorama meraviglioso su gran parte di Firenze, perdetevi tra i sentieri immersi nel verde, sono davvero molto romantici!

 


Santo Spirito

cosa-vedereafirenze-10


Se passeggiare per i giardini di Boboli non vi hanno stancato troppo, dirigetevi verso la vicina Piazza Santo Spirito e la Chiesa di Santo Spirito. Costruita dal Brunelleschi, la Chiesa si affaccia sull’omonima piazza, spiccando per il giallo della facciata, ma nasconde al suo interno dei tesori davvero preziosi.

Intorno troverete ristoranti e bar dove gustare eccellenti piatti e vini toscani, godendo di un po’ di relax.

 


Santa Maria Novella

cosa-vedereafirenze-13


In Piazza Santa Maria Novella, potrete visitare una delle chiese più belle di Firenze: la Chiesa di Santa Maria Novella. La facciata della chiesa è in marmo bianco e verde ed è stata disegnata da Leon Battista Alberti, mentre la splendida Cappella Tornabuoni (assolutamente da non perdere!) è stata affrescata da Domenico Ghirlandaio.

 

San Lorenzo

cosa-vedereafirenze-3


In Piazza San Lorenzo, se desiderate, potete fare una breve visita della Chiesa di San Lorenzo o nelle maestose Cappelle Medicee, dove sono sono stati sepolti i membri della famiglia Medici e dove troverete una bella statua di marmo di Michelangelo, collocata nella Nuova Sacrestia.


Ciò che colpisce visitando la Chiesa di San Lorenzo, è la facciata grezza che contrasta con quelle di edifici religiosi ben più maestosi sparsi per la città. Questa modestia è bilanciata dalla sobria nobiltà della grandiosa Cappella dei Principi, la cui cupola è la seconda per grandezza dopo quella del duomo.


Circondano la chiesa le bancarelle del popolare e caratteristico Mercato di San Lorenzo, estensione del Mercato Centrale di natura gastronomica ed oggi adibito alla ristorazione tipica toscana.
Un mix perfetto tra arte, buona cucina e… souvenirs!

cosa-vedereafirenze-2


Galleria dell’Accademia

cosa-vedereafirenze-7

 

Dopo la galleria degli Uffizi la galleria dell’Accademia è sicuramente il luogo più visitato dai turisti che visitano Firenze.

Diverse sculture di Michelangelo sono esposte in questa galleria. Tra queste spicca il David.
Impossibile descrivere le sensazioni che si provano di fronte ad un’opera artistica così meravigliosa.

Una copia dell’opera si trova di fronte a Palazzo Vecchio, un’altra ancora al Piazzale Michelangelo.