Stai pensando di andare in vacanza e non vuoi lasciare il tuo animale a casa ? A volte per volontà, a volte per necessità bisogna intraprendere un viaggio con loro.

In questo articolo ti cercheremo di aiutare a comprendere come è meglio muoversi per organizzare un viaggio aereo con il proprio cane, gatto o furetto.

Solitamente per loro lo stress del viaggio – soprattutto per i gatti – è davvero intenso e se si può optare per una pensioncina fidata o una persona incaricata ad accudirli mentre siamo via  è la soluzione ideale.

Capisco però che ci sono alcune volte in cui non si può optare per un’altra soluzione.

I nostri gatti hanno dovuto affrontare un viaggio aereo dalle Canarie con scalo di 6h a Barcellona e non è stata una passeggiata.

Con alcuni accorgimenti tutto è fattibile!
Iniziamo con il dirvi che i cani devono essere provvisti di museruola e gatti e furetti trasportati in aeroporto negli appositi trasportini.

I padroni devono assicurarsi di avere a disposizione tutto il necessario per la loro cura: attrezzatura per la raccolta dei bisogni, sacchetti, paletta e carta assorbente, senza dimenticare acqua e cibo.
VIAGGIO AEREO CON IL CANE GATTO

 

 

Quali compagnie accettano animali a bordo?

Ryanair,Easyjet così come le altre compagnie low cost non accettano animali a bordo. Una delle poche compagnie economiche che ammettono animali di piccola taglia è Volotea, che consente esclusivamente il trasporto di cani o gatti.
Di seguito elenchiamo le principali compagnie che permettono il trasportano animali sui propri aerei:

  • Meridiana
  • Alitalia
  • Airfrance
  • Airone
  • Lufthansa

 

In cabina o in stiva? Dove viaggerà il mio animale?

Le regole per viaggiare in aereo insieme al proprio animale in cabina variano di poco per ogni compagnia aerea.

Il peso è la caratteristica che determinerà se il nostro animale viaggerà in stiva o in cabina.

Perché viaggi  in cabina il peso dell’animale compreso del trasportino non deve superare gli 10 Kg totali.
Attenzione alcune compagnie aeree accettano in cabina solo animali che con il trasportino pesano al massimo 6 o 8 Kg.
Se il peso supera il limite consentito l’animale verrà messo in stiva.
NB: Gli animali il cui peso supera i 75 Kg, possono essere trasportati solo via cargo.

 

 

Caratteristiche del trasportino

Queste variano per ogni compagnia aerea, il trasportino per la cabina può essere rigido o morbido di misura circa sui 46 x 25 x 31 cm.

Le misure per il trasportino da stiva variano in base alla dimensione del vostro cane che dovrà essere libero di stare in piedi e di girarsi su se stesso.

Dentro un trasportino può essere trasportato un solo animale e una persona può a sua volta portare 1 solo trasportino.

Ti consiglio di chiedere tutte le informazioni al servizio clienti della compagnia aerea prima della prenotazione

Se il tuo cane viaggerà in stiva assicurati circa le norme di trasporto. La stiva deve essere obbligatoriamente: pressurizzata, riscaldata e illuminata per la sicurezza e salute degli animali che viaggiano al suo interno.

Non sono accettati in ogni caso
– Animali in calore.
– Animali in gravidanza.
– Cuccioli inferiori a 3 mesi.

 

VIAGGIO AEREO CON IL CANE GATTO

 

 

Documentazione necessaria

Cani gatti e furetti hanno delle profilassi da seguire per recarsi all’estero.

Oltre alle normali vaccinazioni il vostro veterinario effettuerà anche delle cure antiparassitarie.

Per determinati paesi è necessario fare un prelievo di sangue su cui verranno effettuati i test per la positività alla rabbia. Questo test deve essere eseguito con determinate tempistiche e scadenze. Informatevi presso il vostro veterinario o alla ASL della vostra zona.

 

Secondo il Regolamento 998/2003 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 26 maggio 2003: gli animali devono avere i seguenti requisiti:

  • Microchip. Dal 1° gennaio 2005 è obbligatorio l’inserimento del microchip sottocute per tutti i cani e gatti nati successivamente a questa data.
  • Passaporto. Dal 1° ottobre 2004 è obbligatorio per tutti gli animali d’affezione. Per ottenere il passaporto è necessario che il cane, il gatto o il furetto:
      • abbia già il microchip
      • sia iscritto all’anagrafe veterinaria dell’ASL di zona
      • abbia effettuato la vaccinazione antirabbica

 

Il passaporto, rilasciato dal proprio veterinario, può essere richiesto dopo 21 giorni dall’effettuazione della vaccinazione antirabbica e dà il diritto di viaggiare in tutti i paese Europei.

N.B: Alcune nazioni non sono ancora pronte per la movimentazione degli animali in Europa a causa della rabbia, informarsi dalla compagnia aerea se è richiesta la quarantena di cane o gatto.

Le nazioni che richiedono maggiori controlli e norme per l’ingresso di animali domestici sono:


– Regno Unito UK
– Irlanda
– Malta
– Svezia

 

Vi ricordiamo inoltre di verificare se ci sono ulteriori documenti necessari richiesti all’ingresso del paese di destinazione! Passaporto e documentazione medica richiesta per nazione d’ingresso 

 

VIAGGIO AEREO CON IL CANE GATTO-per-animali-in-aereo

 

Assicurazione

Un tasto dolente di questa faccenda riguarda l’assicurazione del proprio animale. Difatti le compagnie aeree declinano ogni responsabilità riguardo a eventuali danni o morte dell’animale durante il viaggio.

Le assicurazioni sugli animali, in generale, sono di vario tipo: oltre a quelle classiche che coprono i danni causati dal vostro animale a terzi , esistono delle polizze per le cure mediche extra, come potrebbe essere un intervento veterinario d’urgenza causato da un incidente in viaggio.

Ci sono compagnie assicurative che hanno creato delle polizze ad hoc proprio per gli animali domestici.

In Italia, le stipulano Allianz, Toro Assicurazioni e Europ Assistance, che nei sistemi di assicurazione della famiglia  includono anche gli animali domestici, offrendo loro assistenza specializzata e coprendo le spese per eventuali emergenze mediche.

 

Consigli utili

È importante che il vostro animale si abitui al trasportino, per non avere traumi nel momento in cui dovrà entrarci. Noi lo lasciavamo aperto in un angolo di casa, magari mettendo dentro dei giochini.

Per renderglielo ancora più familiare, gli si può lasciare dentro una vostra maglietta usata in modo che sentano il vostro odore.
Se è possibile, meglio abituarli da prima a qualche uscita, in modo che non si spaventino dei rumori esterni.

Non usate lo stesso contenitore per portarlo dal veterinario, altrimenti collegherà il viaggio ad un’esperienza spiacevole.

Se vedi che patisce già solo la macchina e non riesce ad abituarsi parla con il tuo veterinario per trovare una soluzione, come un leggero sedativo da somministrare prima della partenza.

Durante il viaggio stendi sul fondo del trasportino un pannolone per cuccioli e sostituiscilo quando è sporco.  Ti consiglio – in caso di volo di breve durata – di lasciare a digiuno l’animale e di dargli da mangiare una volta atterrati, questo per evitargli spiacevoli mal di pancia.

Se il vostro animaletto si è sporcato sistemati in un luogo chiuso, in modo che non possa scappare, e puliscilo con delle apposite salviette umidificate.
Inoltre, è utile mettergli al collo un collarino con una medaglietta che riporti i dati per rintracciarti nell’eventualità che si perda.

 

VIAGGIO AEREO CON IL CANE GATTO

 

Portati una copertina di pail scura che potrai usare all’evenienza per coprire il trasportino nel caso in cui ti accorgessi di un suo eccessivo stato ansioso, lo aiuterà a sentirsi più protetto.

Se il volo effettuerà uno scalo – sopratutto per gli animali che viaggiano in trasportino – ti consiglio di portarti una pettorina e un guinzaglio in modo da fargli sgranchire le zampette appena possibile in un area all’aperto.