Vi è mai capitato di sentire la necessità di prendervi un pò di tempo da soli con voi stessi?

Avete mai sentito nella vostra testa quell’ incalzante voglia mista a timore di partire da soli per un viaggio più o meno lungo?

Magari si, magari no.

Magari siete stati bloccati proprio dalla paura di non essere tagliati per un viaggio in solitaria.

Chi ha provato l’esperienza di un viaggio in solitaria di solito descrive l’esperienza come mistica, quasi religiosa, a maggior ragione se il viaggio è un viaggio avventura, di trekking, o comunque non sempre a stretto contato con le altre persone.

Ho avuto questa sensazione durante il mio ultimo viaggio da sola in Corsica. È stata un’esperienza intensa e sorprendente allo stesso tempo!

Intensa perché il viaggiare in solitaria ci mette in stretto contatto con la parte più intima e nascosta di noi stessi. Sconvolgente perché si scoprono quelle sfumature del proprio carattere, che creano poi le persone che siamo, tirando fuori la forza che tutti noi abbiamo.

Sto parlando di passioni di interessi ma anche di affrontare paure e ansie nascoste, questo permette di capire come la nostra mente và alimentata, quali sono le cose che influiscono negativamente nelle nostre vite e quali invece quelle positive di cui nutrirci. Il nostro corpo ce lo dice se ci permettiamo di ascoltarlo.

 

 

viaggiare da sola

 

Viaggiare da soli è una sorta di terapia perché comunque vada si parte nonostante le paure! Nonostante le ansie e le difficoltà.

 

 

 

2

 

 

 

Ascolta i tuoi desideri

 

C’è qualcosa che hai sempre sognato di provare ma che nessuno è disposto a fare con te? Forse ti piacerebbe fare paracadutismo sopra il Grand Canyon, passarsi una settimana in Lapponia a -30° a caccia di auroree boreali, o semplicemente mangiare una vera aragosta del Maine! Quando il vostro partner o gli amici non condividono i vostri interessi, ci sta, ma non va affatto bene sacrificare i propri sogni, soprattutto quando tutto ciò che devi fare è partire!

 

 

Piacere di conoscermi!

 

Questo per me è già il motivo che vale il viaggio in solitaria!

La vera conoscenza di se stessi, parlarsi e scoprirsi, il non essere mai soli ma sempre in stretto contatto con una persona mai conosciuta prima… noi stessi! Quando mi capita di viaggiare da sola mi faccio sempre delle grandi chiacchierate tra me e me. All’inizio pensavo di essere pazza ma poi mi è venuta in mente la scena di Robinson Crusoe con la palla Wiliams.. e mi è venuto da ridere pensando al mio primo viaggio nel quale parlavo con una pera per impersonificare me stessa in qualcosa di fisico e reale! A parte questo non sò bene come spiegarvelo, ma tutto questo succede davvero e mi auguro di avervi trasmesso la curiosità di provarlo!

 

 

Incontra nuove persone

 

Se sei estroverso, viaggiare da solo può essere un modo meraviglioso per incontrare gente del posto e fare nuove amicizie. Spesso, le persone che sono sole sembrano più avvicinabili per gli altri. Potresti incontrare alcune persone interessanti in un caffè o anche unendoti al gruppo di persone che hanno la tua stessa passione, lo yoga, il surf, il trekking… La chiave è quella di mantenere una mente aperta. Conoscere e confrontarsi con altre persone è la chiave per tenere una mente allenata ed elastica.Senza contare che c’è sempre l’opzione di prenderti i tuoi spazi in qualsiasi momento quando senti la necessità di stare tra te e te.

 

 

bivacco bonelli

 

 

Fai tutto quello che vuoi e niente di quello che non vuoi!

 

Quando viaggi da solo, non sei obbligato a divertire nessuno, solo te stesso. Se vuoi “sprecare” il giorno seduto in un bar all’aperto a bere mojito al posto di visitare la città, non devi rendere conto a nessuno! Lo fai e basta e alla fine della vacanza, non avrai niente da rimproverare a nessuno, perché avrai fatto tutto quello che ti andava di fare quando volevi farlo. Regalandoti così un relax e una pace interiore che difficilmente riusciresti a trovare.

 

 

Accresci le tue capacità

 

Se viaggiare ti fa una persona migliore, più intelligente, viaggiare da solo ti fa super-migliore e super-intelligente! Per qualcuno che può sentirsi a disagio, anche seduto da solo in un ristorante per la prima colazione, fare un viaggio da solo potrebbe sembrare scoraggiante. Una volta fatto il grande passo e superata la paura, ti sentirai molto più tranquillo e sicuro di te stesso. Una vacanza da solo può ispirarti ad affrontare ancora di più le cose che nella vita hai avuto paura di provare. Senza contare il fatto che non sarai mai solo, avrai sempre accanto te stesso.

 

mano
Hai già letto il nostro articolo sulla comfort zone?

 

 

Scopri che non sei il solo!

 

Per qualche ragione, noi in Italia abbiamo poco la mentalità di intraprendere un viaggio da soli, nonostante siamo un popolo di viaggiatori. Ti posso assicurare che negli altri paesi è una cosa normalissima viaggiare da soli come è normalissimo approcciare e scambiare esperienze di vita con persone sconosciute! Gli ostelli in questo aiutano moltissimo favorendo l’integrazione tra persone di età e culture diverse, vedrai che non te ne pentirai.

 

 

Rinfresca la vita di coppia!

 

La fiducia del proprio partner è tutto! Non potrei mai accettare un rapporto basato sulle privazioni. La cosa più bella dei viaggi da soli è l’appoggio morale del proprio compagno/a. È bello vedere che qualcuno crede in te, nei tuoi sogni e fa di tutto per farteli vivere.

Quando si imposta il precedente che è giusto perseguire i propri interessi individuali, la fiducia aumenta e di conseguenza l’amore e la stima reciproca! Provare per credere.

 

 

Nessun dramma

 

A volte, quando si è single, si aspetta finché non si è con qualcuno prima di intraprendere una vacanza lontana, e questi viaggi possono delle volte rivelarsi delle catastrofi. Se le cose non vanno bene, l’intero viaggio può essere un miserabile dramma da voler dimenticare e tu avrai sprecato i tuoi soldi e il tuo tempo.

Quando ci si trova bene a viaggiare da soli invece, è possibile continuare a viaggiare fino a quando qualcuno veramente degno arrivi per aiutarti a costruire i tuoi indimenticabili ricordi. Sempre che quel qualcuno non sia già li ad aspettarti.

 

 

L’articolo ti è piaciuto? Condividilo su Facebook ci aiuterai a fare sempre meglio.

 

 

viaggiare da solo