Voglio scrivere questo articolo per dare un pò di coraggio a chi non trova lo sprint giusto per dare una svolta alla propria vita! Per tutti quelli che non hanno il coraggio di partire, di cambiare, di fare quel passo fuori dalla propria testa.

Io ci sono passata e ho anche deciso di farlo quel passo. Ho acceso il computer, comprato un volo per le Canarie, fatto lo zaino e sono partita due settimane dopo. È stata la migliore scelta della mia vita! Ho conosciuto persone fantastiche, trovato l’amore, scoperto le mie passioni, i miei interessi e mi ha dato una bella carica per pormi degli obiettivi certi e concreti. (Vedi i nostri conigli su come trasferirsi all’estero e cambiare vita!)

 

thinking

 

Ieri era il compleanno del mio migliore amico ed è da un pò che mi parla di voler cambiare la propria vita, tornare a sorridere e ad essere sereno e spensierato. È un bellissimo ragazzo, estremamente dolce e altruista.. una di quelle persone che ti entrano nel cuore!

Abbiamo parlato diverse volte di un ipotetico suo viaggio all’estero, di cambiare aria e fare nuove esperienze di vita ma ripetutamente ci troviamo solo a fare lunghi discorsi inconcludenti.

 

Cosa lo trattiene?

 

Lui stesso ha saturato e inquinato la sua comfort zone, ma che cos’è la comfort zone? È una condizione di routine, di familiarità e sicurezza in cui ci si sente del tutto a proprio agio, senza percepire alcun rischio o minaccia.

In un certo senso è lo stare con persone che conosciamo e da cui sappiamo cosa aspettarci, non assumersi rischi o limitarli al minimo, fare cose che conosciamo bene giorno dopo giorno.

Insomma crearsi una propria zona di comfort non è che sia sbagliato, è un pò come una base sicura in cui rilassarsi di tanto in tanto.

Quando però la tua zona confort viene inquinata, da rapporti di tipo sbagliato o pensieri negativi, quella non è più una zona di salvezza ma diventa la tua trappola. Ecco perchè non bisogna mai abusarne, perchè poi la tua base diventa il tuo tormento ed essendo la tua “zona sicura” dato che è l’unica condizione che conosci, ti parrà più facile starci dentro che uscirne.

Se non sei al punto in cui vuoi essere nella vita, probabilmente è perché sei rimasto li dentro intrappolato. E’ facile fare ciò che sei abituato a fare e stare nei soliti confini, ma se vuoi progredire nella vita, devi liberarti di ciò che ti trattiene indietro.

Ti senti come attanagliato dalla spiacevole sensazione che la tua vita sia ferma, inceppata, bloccata? Non è bello, ma considera che anche le vite più “riuscite” contengono periodi “fiacchi”. Ma se il tuo sta durando un po’ troppo e senti di viverlo con eccessivo disagio, allora forse è il caso di riflettere sulle cause di questo “blocco”.

Potresti accorgerti che a causarlo sono (anche, o solo) tuoi atteggiamenti mentali sbagliati.

Un esempio che mi viene in mente al riguardo è ritrovarsi a fare un lavoro che non ci piace e non fare niente per cercare di cambiare, per paura, per insicurezza, perché mancano il coraggio e le energie per affrontare il cambiamento. Lo stesso può succedere nei rapporti di coppia, o nelle amicizie, quando si preferisce essere scontenti piuttosto che soli o piuttosto che fare un passo nell’ignoto per andare a cercarsi di meglio convincendosi magari che il meglio non c’è!

Può succedere di abituarsi a sentirsi in ansia, preoccupati, depressi al punto che questo modo di sentire diventa la nostra comfort zone. Si può arrivare ad avere paura di provare gioia perché non ci siamo abituati, non ci troviamo a nostro agio con i sentimenti positivi, ci fanno sentire strani, ci disorientano.

 

La tua vita inizia dove finisce la tua zona di comfort.

Neal Donald Walsch.

 

Se non rischi, non conoscerai mai il vero te stesso.

 

Vivere nella tua comfort zone significa interagire ed avere rapporti con ciò che è sicuro, che ne conosci il comportamento e quindi sia nel bene che nel male sai che risultati aspettarti. Se hai paura di assumerti dei rischi e di fare cose che “oh no… non ce la farei mai”, “mi spaventa”, o cose di cui non conosci il risultato finale, non saprai mai  MAI chi sei davvero!

Se fossi nato passerotto saresti rimasto nel nido per tutta la vita invece di rischiare e scoprire che con le ali potevi volare sul mondo!! Cosa ti saresti perso?

Scopriamo molto di noi stessi quando decidiamo di correre dei rischi.  Scopriamo le nostre potenzialità, il coraggio che non pensavamo di avere. Scopriamo una parte profonda di noi, il vero “io”, quella che contiene la saggezza e il potere di cui la maggior parte delle persone non sono consapevoli.

Quando sei connesso al tuo “io”, apri le porte al cambiamento, alla crescita, al progresso, all’amore,  alle conoscenze e alle esperienze che non troverai mai nella tua piccola e limitata comfort zone.

 

E’impossibile che qualcosa cambi finché resti rinchiuso nella comfort zone

 

Non puoi crescere umanamente ed evolvere se continui a percorrere in tondo sentieri già battuti. Come dicono molti detti non seguire il sentiero, crealo! Sperimenta  cose che non avresti mai scoperto stando con ciò che ti è confortevole. Con la crescita e la conoscenza arriverà la capacità di fare cose che non avresti mai pensato fossero possibili. Sarà allora che tu sarai il pittore e man mano con i colori e il pennello inizierai tu a disegnare la tua strada!

 

cartoon-man-walking-in-a-circle

Nei momenti di difficoltà non rintanarti ne trovarti scuse

 

Una situazione che si presenta spesso è quella in cui stai gestendo una situazione difficile e, invece di affrontarla e superarla, ti ritiri nella tua comfort zone. Questa è una bandiera rossa quando si tratta dei tuoi obiettivi nella vita e della tua incapacità di raggiungerli.

I tuoi obiettivi sono importanti!

Quando arrivano delle difficoltà (ed arriveranno di certo) dovrai essere abbastanza coraggioso da continuare sulla tua strada, prendere delle decisioni per te stesso per continuare a seguire i tuoi obiettivi.

Se cadi, non abbandonare il percorso. Rialzati e prosegui.

E’ facile tornare alla vecchia routine, ma rimandare i tuoi obiettivi renderà più difficile raggiungerli in futuro. Trova il coraggio di andare avanti nelle difficoltà ed in futuro ne sarai felice e te ne sarai grato.

Quando ti fai risucchiare dall’abitudine soffochi parte di te

 

La comfort zone è comoda e calda quando ci sei dentro ma è anche una lama a doppio taglio.

Stare al sicuro fermo per troppo tempo ti fa perdere la coscienza di ciò che è la realtà.

Vedi solo le cose da un punto di vista e non riesci a percepire quali sono le logiche e i meccanismi che si mettono in moto in diverse situazioni, non te ne capaciti e resti li ansioso aspettando che qualcuno ti faccia capire.

La routine è parte della comfort zone. Ti può soddisfare per per un certo periodo ma nel frattempo ti toglie la capacità di aprirti a te stesso e condividere le tue potenzialità con il resto del mondo. Se perdi questo, perdi la capacità di realizzare qualcosa di significativo.

Ciò danneggia non solo la tua vita ma anche quella di chi ti sta accanto e priva il mondo e altre persone del potenziale che tu hai da offrire!

 

Ti confondi in uno sfondo che non ti appartiene

 

La vita è molto più piena quando stai costantemente imparando, crescendo, creando relazioni e lasciando il segno con la tua personalità nel mondo. Quello che provi dentro, l’ebrezza della crescita della scoperta e delle opportunità, brilla dentro e fuori di te.

Questo si riflette e la gente lo noterà, sarà un piacere starti accanto e conoscere un pò della persona che sei, dei sogni che hai.

Quando sei nella comfort zone, tutto ciò non accade. Ti perdi tra tutti, sei una persona tra tante, non ti stupisci e non stupirai. Esci dalla comfort zone e comincerai ad essere notato. Diventerai un esempio per chi si sente perso. Quando ti farai notare, andrai avanti nella vita. Si presenteranno nuove opportunità, altre persone ti seguiranno ed il mondo diventerà un posto migliore grazie all’energia che emanerai.

 

Fuori dalla comfort zone vive l’ignoto, il luogo dove abitano i sogni!

 

comfort-zone1

 

L’ignoto è un luogo magico dove i sogni diventano realtà e la vita accade! La comfort zone è un posto prevedibile dove i sogni muoiono e la vita entra in stallo. E’ semplice, se ci pensi. Stare nella comfort zone e continuare a sperare, desiderare e sognare una vita migliore, oppure fare un passo verso l’ignoto e creare la vita che si vuole.

Le abitudini e le certezze della tua vita si presentano come qualcosa di piccolo e insignificante, ma poi creano delle enormi barriere intorno a te, fai un passo fuori dalla bolla sii indipendente scopri e realizza te stesso!

Spesso persone in questa condizione non avendo il controllo della propria vita e una visione logica dell’insieme non sanno neanche quali sono i propri sogni, le proprie ambizioni. Ma questo non vuol dire che queste passioni non ci siano, basta solo scoprirle.

Come? Mettendosi alla prova! Provando cambiando, riadattando la vita come un vestito da sartoria che alla fine del lavoro ti calzerà a pennello!!

Per concludere..

 

 Fai le cose che ti spaventano a morte e solo dopo trovi il coraggio, non prima.

La paura può essere una maledizione o una benedizione. La scelta spetta a te!

Puoi scegliere di arrenderti alla tua paura, lasciare che conquisti il tuo praticello trasformandoti nello schiavo della tua staccionata, oppure scegli che la paura è una prova della vita e decidi di affrontarla guardandola dritta negli occhi. Ecco qualche suggerimento pratico per farlo:

  • Fai cadere la pedina della paura. Come in domino la paura è una pedina ed è la più importante. Tutte le nostre azioni sono collegate, se la fai cadere inneschi un effetto a catena che potrebbe sorprenderti. Ma il primo gesto spetta a te.
  • Costanza e perseveranza. L’autostima per essere consolidata deve essere costruita giorno dopo giorno; non puoi limitarti a singoli atti di coraggio, devi affrontare le tue paure giorno dopo giorno, sfruttando i picchi di adrenalina che derivano da una paura affrontata e superata.
  • Se ricadi, rialzati. Non esistono percorsi lineari quando si parla di crescita personale: si cade, si cade spesso. Il segreto è rialzarsi ogni singola volta. Quando scopri come è la vita al di là della staccionata della tua zona di comfort, imprimi un ricordo talmente potente nel tuo cervello, che potrai utilizzarlo ogni qualvolta perdi la bussola.

 

Questi sono i miei consigli per affrontare in maniera positiva la propria vita!

Non abbiamo una seconda possibilità e quindi perché sprecarla in situazioni di disagio?

 

GODIAMOCELA fino in fondo! Senza paura e senza risentimenti! VIAGGIAMO, SCOPRIAMO, ESPLORIAMO, ASSAGGIAMO e avremo una vita piena, una vita RICCA ma soprattutto una vita VISSUTA al meglio delle nostre capacità!!! 

 

be-free