Cosa fare a Gran Canaria? Gran Canaria è un isola dalle mille sfaccettature! È chiamata il piccolo continente in miniatura non solo per la varietà climatica dell’isola ma anche per la varietà di paesaggi presenti. Oltre al mare numerose sono le attività di cui puoi godere, anche nel selvaggio interno.

L’isola è principalmente divisa in 5 aree (nord, sud, est, ovest e centro), la parte Nord dell’isola è sicuramente molto più verde anche nelle stagioni più secche del’anno non mancherà la tipica pioggerellina tropicale che regala una flora verde sgargiante e permette la coltivazione di banani e piante da caffè. L’aria è umida e le temperature sono molto più basse che nella parte meridionale dell’isola che è prevalentemente desertica e anche sovraffollata di hotel e turisti. La parte est è più abitata quella ovest è quasi totalmente selvaggia e nel centro dell’isola troveremo fiumi e canyon vette da scalare percorsi di trekking e mountain bike.

 

mapa-gran-canaria

 

È possibile fare un giro in barca a vela o in catamarano, oppure, una mini crociera intorno all’Isola. Puoi partecipare ad una festa a bordo di un’imbarcazione turistica oppure potrai scegliere di fare un giro su una moto d’acqua, parasailing e molto altro. Per questo tipo di attività basta rivolgersi ai chioschetti lungo le spiagge o di dare un occhiata al sito Groupon .

Ci sono anche le escursioni in barca organizzate per avvistare balene e delfini che vivono a poche miglia dalle coste. La maggior parte di queste attività sono concentrate nel sud dell’isola, che è sicuramente la parte più turistica ma anche quella a mio dire meno “originale”.

 

Il mare 

Nei suoi fondali marini Gran Canaria ospita gli stessi grandi rilievi che attraversano l’intera superficie dell’isola.

20116225036_4c6b229623_k

 

A Gran Canaria i sub trovano pareti incredibili, dove abbonda la vita marina, grotte d’origine vulcanica, ‘deserti’ di dune con migliaia di relitti… Praticamente troverai il meglio di ogni oceano. Inoltre nell’isola c’è qualcosa di assolutamente eccezionale per chi fa le immersioni: la temperatura, che a Gran Canaria è un capitolo a parte.

Anche la fauna trova qui il suo habitat perfetto, che accoglie un’incredibile varietà di specie marine. Insomma, a solo due colpi di pinne dall’Europa, troverai uno dei migliori fondali marini del mondo.

Un attività che ti consiglio di provare è il surf!

Grazie al mix perfetto di vento e correnti le onde buone non mancano mai sull’isola. Così ogni giorno è l’occasione giusta di spostarsi al mare, onde di grandezza media per i principianti, nelle spiagge dove è facile o addirittura facilissimo imparare e allo stesso tempo ci sono anche onde buone ed alte per i veterani con spot un pò più impegnativi.

Non importa se non sei mai salito su una tavola, non sarai né il primo né l’ultimo che all’improvviso decide di provare, ti assicuro che non te ne pentirai!

Se vuoi respirare l’aria di mare tipica di Gran Canaria passeggiando tra i paesini più caratteristici sicuramente ti consigliamo di visitare:

 Agaete

Tipico paesino canario situato Nord Ovest dell’isola. Questo paesino di mare vanta di un porto stupendo tra le montagne scoscese negozietti tipici e ristorantini di cucina tipica del posto a ottimi prezzi! Casette bianche adornate di fiori, pescatori lungo il molo  e le tipiche piscine naturali con acqua di mare.

23260559566_208e6d5a96_k

Las Palmas, la perla dell’isola

Città universitaria e porto di mare, non mancano locali, ristoranti e grandi negozi, qui il traffico e il fermento della piccola metropoli si fanno sentire. Le strade brulicano di passanti e le notti si allungano.

 

las canteras

 

Il tesoro del capoluogo dell’isola è Playa de las Canteras, una lingua di sabbia che si estende lungo tutta la baia. Un luogo con un fascino speciale che troverete a un paio strade dallo scalo portuale.

Las Canteras è una delle migliori spiagge urbane della Spagna. Una specie di Central Park in un ambiente di mare, consigliatissima la passeggiata lungomare, ideale in ogni momento della giornata magari la sera, avrete così occasione di provare uno dei miei ristoranti di pesce preferiti dell’isola Amigo Camilo.

Per un pre-serata fate un salto nel quartiere di Vegueta, un tipico quartiere storico, il giovedì sera in particolare è la serata in cui tutti si ritrovano per fare aperitivo e quindi troverete un sacco di gente e molti localini con musica in cui assaggiare le tipiche tapas.

 

Porto di Mogán          

Il comune turistico di Mogán si trova nel sud di Gran Canaria, in una delle zone con il miglior clima di tutto l’arcipelago canario. Pochi luoghi in Spagna vantano tanti giorni di sole.

Per di più Mogán ospita le più famose quelle di Puerto Rico, Patalavaca, Amadores, Arguineguín e Taurito molte di esse sono state costruite artificialmente per permettere, grazie agli argini, di ricreare delle baie con acqua calma e limpida.

 

mogane

 

Il porto di Mogán è uno degli ambienti più pittoreschi ed accoglienti del sud di Gran Canaria. Si tratta del luogo ideale dove fermarsi e mangiare oppure trascorrere un pò di tempo in tranquillità,  osservando le case colorate che si susseguono nelle strade che circondano il piccolo porto. Le finestre sono adornate con bougainvillea ed ibisco e la gente si siede tranquillamente nelle terrazas dei bar all’aperto del porto. Vicino al porto sorge il paesino di case e piccoli canali che aumenta il fascino del quartiere marinaro.

 

Melenara, una piacevole scoperta!

Un pomeriggio dirigendoci dal sud dell’isola verso Las Palmas, decidemmo di svoltare verso il mare notando una bella spiaggia dalla mappa sul navigatore. Impostai così la nuova meta e ci ritrovammo in un incantevole paesino con un infinita varietà di localini e ristorantini specializzati in pesce fresco e piatti di cucina canaria. Purtroppo avevamo già pranzato ma a vedere i piatti che ci passavano davanti mi sarei seduta e avrei volentieri pranzato una seconda volta. Ero entusiasta di aver scoperto questo posto!

L’allegria delle persone il sole che splendeva ovunque, i locali abbastanza spartani, i signori anziani seduti sul molo che raccontavano storie dei vecchi tempi e i bambini che giocavano tra le onde dell’immensa spiaggia..

Una spiaggia profonda un molo e il profumo di salsedine che non avevo mai sentito così vivo da quando arrivai qui.

Immagine

 

Ci sedemmo sul molo a guardare l’orizzonte, respirando e cercando di tenere dentro quella stupenda sensazione.

Non lontano dalla spiaggia un piccolo porticciolo non i soliti yatch, ma piccole e grandi barche erano ormeggiate, prevalentemente pescherecci e in effetti il porto ospitava un grande edificio dove ogni mattina avveniva lo smistamento del pescato. Una riprova della qualità del pescato nei ristoranti di zona. Sicuramente ottima!

 


Se ami stare al mare, ma anche esplorare, le gite outdoor e appartieni al seletto gruppo di coloro che non riescono a stare fermi in un posto, allora segui il nostro consiglio e leggi tutto quello che non ti puoi perdere dell’interno di Gran Canaria!